Io e la mia coinquilina, dopo alcuni mesi di convivenza, ci siamo accorte di essere attratte l’una dall’altra e una sera che eravamo ubriache ci siamo lasciate andare. Da allora, scopiamo di continuo e in ogni posto della casa. Ieri sono tornata da lavoro e lei stava preparando un dolce indossando solo una paio di mutandine e una canotta che lasciava intravedere le tette. Le ho messo subito le mani su quel corpo e ho cominciato a masturbarla, lei mi ha fatto allungare sul piano della cucina e mi ha leccato la figa e poi abbiamo cominciato a infilarci cazzi finti anche su per il culo.