Vado dalla psicologa perché ho bisogno che mi aiuti con la mia fissazione. Sono un feticista dei piedi e mia moglie odia quando glieli lecco o se le chiedo di usare i suoi sul mio corpo. La mia psicologa, invece, una biondina strafiga e con delle gambe e delle tette da paura, sa come attenuare i miei desideri perché, come a me, le piace giocare con i piedi. Me li mette in bocca, li usa per afferrarmi l’uccello e fargli le seghe e si lascia infilare il mio alluce nell’ano. A ogni seduta ci facciamo delle grandi trombate e io godo più che con mia moglie.