Il prof raggiunge la ragazza, adocchiata a lezione, alla fermata dell’autobus. Attratto da quel culo che fa resuscitare i morti, ci prova e la ragazza si lascia sedurre e, con fare da troietta, comincia a stuzzicarlo a sua volta. Finiscono in una camera d’albergo e qui fanno del gran sesso orale: lei si infila il suo cazzo duro in bocca e con l’altra mano si fa i ditalini, lui le ciuccia il clitoride e le lecca le labbra e la zona perianale. Godono entrambi come degli animali. Cominciano a scopare, lei è calda e eccitata e ansima da pazzi, lui ce l’ha duro come un palo e glielo ficca con forza.