Erano nella stessa stanza, ognuno nel suo letto ma la tentazione era tanta. Marta è una ragazzina promiscua e vogliosa di cazzo, Giulio è un adolescente perennemente arrapato. Cominciano a masturbarsi, lui le lecca la figa mentre lei geme di piacere e gli fa le seghe. Poi glielo prende in bocca e gli regala una grande pompa mentre lui è intento a giocare con le sue tette. Lei lo spinge a penetrarla, si fa sbattere come una cavalla per ore e in ogni posizione. Lui ha l’uccello durissimo, se la sbatte con potenza e, mentre la penetra, le stimola l’ano.